Gesù fu battezzato a circa trent’anni dal Battista nel Giordano. Sono dell’opinione che si tratti di un evento interiore che poi, come tutte le favole da che mondo è mondo, è stato trascritto in simboli per essere raccontato alle generazioni future. Ma questo non è importante adesso. È importante che anche trai cristiani primitivi erano gli adulti a essere battezzati, dopo un lungo percorso di istruzione. Solo dal quinto secolo, dice Wikipedia, hanno cominciato a essere battezzati gli infanti.

Questo non ha senso. Non ha proprio senso. La simbologia del battesimo è di morte e resurrezione: l’uomo vecchio deve affogare nelle acque e deve sorgere quello nuovo, “Egli deve crescere e io invece diminuire” (Gv 3:30) nelle parole del Battista stesso. Perché allora si battezzano i bambini? Perché la religione organizzata è basata sul senso di appartenenza, non sulla trasformazione della coscienza (illuminazione). Perché, detto in termini più brutali, bisogna prenderli tutti da piccoli, quando ancora non si rendono conto di niente, per avere il maggior numero di anime al proprio servizio. 

Trovo su internet:

“Il Battesimo (dal greco βάπτισμα, báptisma, “immersione”, forma del verbo baptein/baptìzein, “immergere”, “lavare”) è il primo dei Sacramenti. Chi lo riceve nella fede riceve il perdono totale e incondizionato dei peccati, diventa figlio adottivo di Dio e Tempio dello Spirito Santo.
Il Battesimo è l’atto di nascita del cristiano[3], incorpora a Cristo; o meglio: tramite esso, lo stesso Cristo vincola a sé il battezzato, e lo rende membro della Chiesa.”

È chiaro che se con queste parole si intende l’esperienza avuta dal Nazareno quel giorno sul Giordano, allora tutto suona bene. Se se intende quello che viene somministrato ai neonati in tutto il mondo, sono solo parole vuote e ingannevoli. Prendere i misteri e svuotarli di significato è un tipico procedimento degli angeli caduti.

Per questo lo Spirito (e spero di non svilire il messaggio scrivendolo qui) ha sussurrato a una persona di cui ho grande fiducia:

TUTTI I BAMBINI VENGONO MARCHIATI COL BATTESIMO, GLI TOLGONO LA VITA, ANZI DIVENTANO UNO DI LORO: NOI NE ABBIAMO SALVATO UNO DA MORTE CERTA

Non credo di essere ancora salvo da morte certa, ma, intanto, avere la possibilità di giocare a un altro livello è una fortuna infinita.

Commenta