Come montare (in scrittura) un disco ntfs su Mac – How to mount a ntfs disc (r/w) on a Mac (using MacFuse and NTFS-3G)
English version is coming soon. Questo tutorial è pensato per chi vuole rendere accessibile e scrivibile un disco NTFS dal proprio Mac.

Finder carica automaticamente i dischi ntfs, ma li rende accessibili in sola lettura. Per abilitare la scrittura dobbiamo eseguire qualche semplice procedura.

Passo 1
Innanzitutto procuriamoci il materiale base: i pacchetti che ci servono sono Fuse (http://fuse.sourceforge.net/) e NTFS-3G (http://www.ntfs-3g.org/). Fortunatamente non dobbiamo compilarli con terminale nè serve Xcode, qualcun’altro per noi (il progetto MacFuse di Google e altri utenti volenterosi) li ha già compilati. Tutto ciò che ci serve lo potete scaricare qui.

Passo 2
Dallo zip installiamo il MacFuse core, poi dal pacchetto NTFS-3G prima i MacFuse Tools e dopo il driver NTFS-3G. Nonostante la versione più nuova di questo driver sia il 1.516, quest’ultima si è rivelata gravemente fallata. Meglio la 1.417 (quella inclusa). Non c’è bisogno di fare null’altro, l’installer di Mac OS X fa tutto da solo.

Passo 3
Riavviamo il computer.

Passo 4
Al riavvio vi comparirà sul desktop (o nel Finder) l’icona di una risorsa di rete, che sarà il vostro disco ntfs, e comparirà con un nome del tipo "disk0s3" (prendetevi un appunto di questo nome). Ora nella maggior parte dei casi, sei provate a copiarci un file dentro vi apparirà un messaggio di errore perchè non avete sufficienti permessi.
Qui entra in gioco il terminale.

Passo 5
Prima di tutto, dobbiamo espellere il disco ntfs, semplicemente cliccando il pulsante nel Finder come si fa con un cd. Ora apriamo il terminale, e scriviamo:
sudo -s
per loggarci come root. Ci verrà chiesta la password di sistema. La forniamo.
Ora dobbiamo renderci disponibile il comando ntfs-3g, per questo digitiamo:
ln -s /usr/local/bin/ntfs-3g /usr/bin/ntfs-3g
Ora dobbiamo creare una cartella in /Volumes/ e montare il nostro disco con i giusti permessi. Per cui scriviamo:
mkdir /Volumes/"Nome disco"
Il nome ovviamente è a piacimento, ricordatevi che se volete inserire spazi le virgolette " " sono necessarie. Poi diamo il comando:
ntfs-3g /dev/disk0s3 /Volumes/"Nome" -o default_permissions,volname="Etichetta"
dove al posto di disk0s3 ci sarà il nome che vi siete appuntati nel Passo 4.
Il nostro disco è ora caricato e funzionante.

Passo 6
Dovremmo ripetere questa operazione (il passo 5) ogni volta che accediamo al sistema. Perciò possiamo creare un eseguibile da shell che contenga lo script che ci serve.
Ovvero, sempre nel terminale, scriviamo:
pico sh ntfs.sh
Abbiamo aperto un editor di testo che ci permette di creare lo script. Copiamo ora all’interno della finestra queste righe:

#!/bin/sh

diskutil unmountdisk /dev/disk0s3
mkdir /Volumes/"Nome disco"
ntfs-3g /dev/disk0s3 /Volumes/"Nome" -o default_permissions,volname="Etichetta"

Per uscire premiamo crtl+x e diamo y per salvare. Ora abbiamo il nostro eseguibile, che potrà essere lanciato da shell ogni volta che vogliamo con il comando:
sudo sh ntfs.sh

Questo è quanto. In pochi minuti abbiamo configurato il nostro disco. Grazie a mistico86 (http://mistico86.wordpress.com) per la base di questo tutorial.

Commenta