Preghiera 03/04/2007
In America è stato aperto il primo distributore di Terror-Free Oil. Ovvero con petrolio non importato dal golfo Persico e da paesi che finanziano il terrorismo (Siria, Iran, Sudan, Arabia Saudita, ecc). Giustamente perchè dovremmo dare i nostri soldi a chi ammazza i nostri militari? Dalla lista fornita sul sito leggo che sono collusi Esso, Total, Tamoil… e già qua sono stati tagliati i miei abituali fornitori. Erg ne importa il 20%. Potrebbe andare, se non fosse troppo distante il primo distributore.
E sarebbe bello che Eni e lo stato italiano tagliassero i 2 miliardi di euro di flusso di denaro che passano da Roma a Teheran. Ma si vede che loro servono a un solo padrone, non come me che ne servo due. Pecunia non olet.

Commenta