Preghiera 16/08/2006
San Charles Baudelaire, oggi ho visto una signora cinquant’enne, ben vestita, capelli come uscita dal parrucchiere, sorriso stampato, che girava con una kefiah sulle spalle, scrutando in giro come una civetta, forse in cerca di qualcuno che si scandalizzasse. Aveva invece ben visibile sulla fronte, “prendimi per il culo”. Non ti chiedo di regalarmi la tua arte, ma almeno infondimi la metà dell’ironia di Tom Wolfe, perché è davvero un peccato tale spreco di materiale su cui poterci ridere anni.

Commenta