Radio Friendly Unit Shifter. Decima traccia di In Utero. "Di questo album però ci sono alcune canzoni, tipo le ultime due, che sembrano fatte solo per aggiungere traccie all’album… cioè sembrano tirate giù da una jam durante il soundcheck. Ancora adesso quando metto su questo disco chiudo alla dieci, le altre non riesco proprio ad ascoltarle… Sono di quelle canzoni che ti fanno venire mal di testa quando non ce l’hai, o te lo fanno passare quando ce l’hai." – "Brian Willis del New Musical Express diceva che questo disco era la "vendetta" di Cobain…" – "Ah può essere… nel senso che si è liberato del sound quindi…". Bravo Mik, capisci sempre al volo. Ma ti rispondevo in modo assente, e pensavo invece alle tue ultime parole sul mal di testa. Come può una canzone così inascoltabile far passare il mal di testa; o meglio, il mal di testa è così reversibile da una canzone? Ho provato, ed è vero. Questo distorto miscuglio di rumori disordinati ha il potere di alleviare, se non far passare, il mal di testa. E ho anche sistematizzato: deve essere ascoltata a un volume abbastanza alto, dal primo all’ultimo secondo senza interruzioni, ben isolata da qualsiasi altro ascolto; sconsigliabile ascoltarla due volte di fila. Al test su mio papà, che in genere è refrattario a questa robaccia, ha risposto che l’effetto funziona anche su di lui: "Forse ci sono degli ultrasuoni".

Commenta